Nell’ambito degli Accordi sottoscritti dalla Direzione Generale dell’Immigrazione e delle politiche di integrazione per la programmazione e lo sviluppo di un sistema di interventi finalizzati a favorire l’integrazione sociale e l’inserimento lavorativo dei migranti regolarmente presenti in Italia, nel corso del 2015 sono stati predisposti 17 Piani regionali integrati. Le Regioni hanno definito le  azioni propedeutiche per la progettazione, strutturazione e sperimentazione del sistema dei servizi territoriali integrati rivolti alla popolazione immigrata, nella prospettiva della facilitazione dell’accesso ai servizi ed attraverso la valorizzazione delle reti pubblico-private. In particolare, sono state valorizzare alcune dimensioni chiave del processo di costituzione/rafforzamento/manutenzione delle reti di servizi integrati volte a favorire il percorso di inclusione sociale ed economico dei migranti:

Nel corso del 2016 è stata concessa a tutte le Regioni firmatarie una proroga fissando la conclusione delle azioni propedeutiche al 30 giugno 2017 (Nota Ministeriale n. 35/002585 del 30 giugno 2016).

Nel mese di dicembre 2016 si è conclusa l’attività di monitoraggio dei Piani Integrati ed elaborato il Report di monitoraggio di metà periodo.

A seguito dell’unanime richiesta delle Regioni di una proroga per la chiusura delle attività propedeutiche dei Piani Integrati di Intervento Regionale, il Ministero, ha concesso una dilazione dei termini al 30 giugno 2018 ed una successiva al 30 settembre 2018. Per alcune regioni è stata concessa una ulteriore proroga per la fine delle attività al 31 dicembre 2018 e per la presentazione della relazione finale al 31 marzo 2019.

Una  Regione ha rinunciato al progetto mentre due hanno comunicato al Ministero la non fruizione totale della somma erogata come anticipo e provvederanno, quindi, alla restituzione dell’intero importo.