Che cos’è?

Contributo economico dell’80% della spesa documentata per la traslazione della salma in Sicilia di un soggetto emigrato. Il contributo può essere elargito sia per traslazioni da paesi europei che da paesi extraeuropei.

Chi può accedere alla misura?

Familiare di Emigrato deceduto all’estero, lavoratore o pensionato.

Cosa bisogna fare?

Presentare domanda, entro un anno dalla traslazione, corredata da un certificato di lavoro e trattamento pensionistico rilasciato dalle autorità consolari, dall’autocertificazione familiare, da una fattura debitamente rilasciata dall’impresa che ha effettuato la traslazione tradotta in italiano e vistata dall’Autorità Consolare, da documentazione attestante le spese di viaggio dei familiari che hanno accompagnato la traslazione della salma e dalla dichiarazione dell’atto notorio nella quale il richiedente dichiara di non aver ricevuto contributi da parte di associazioni o altri enti.